Crea sito

Welcome to: www.lucaniamia.altervista.org*** Nota: Le foto e i testi presenti su questo sito sono state in larga parte prese da Internet, Wikipedia (Wikipedia e' liberamente editabile), Enciclopedie, liberamente tratte dagli organi di informazione,proprie o a me inviatemi e quindi valutate di pubblico dominio. Tutti gli eventuali diritti sulle immagini e testi appartengono ai legittimi proprietari. Se i soggetti o autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo. Provvedero' prontamente alla rimozione delle immagini o testi utilizzati. Il presente sito non e' a scopo di lucro, ma desidera solo la diffusione della conoscenza. Queste pagine pero' mi sono costate molta fatica intellettuale e manuale. Mi riservo i diritti di autore. Per apportare eventuali correzioni ho inserito una "Guestbook" se vuoi lasciarmi un messaggio come visitatore del sito. Questo sito viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Ideazione, realizzazione e Design di Gino Di Grazia.
*This is a site no profit.* © Copyright 2011. All Rights Reserved.* Idea, Implementation & Design by : Gino Di Grazia* Powered by : digrafic.creativity* Contact, sendmail to: lucaniamia@gmail.com



La Lucania

   

   

 

Henry Cartier-Bresson:

il fotografo che fece vedere la Basilicata vera


La Basilicata rappresenta, a partire dagli anni '50, un caso-studio per numerosissimi antropologi. Primi fra tutti Diego Carpitella ed Ernesto De Martino, i quali nei primi del Novecento attuano una serie di spedizioni per analizzare quelli che sono i caratteri peculiari di questa terra. Ad essi dobbiamo aggiungere l'opera di Carlo Levi che attraverso i suoi dipinti e il suo "Cristo si e' fermato ad Eboli", diffonde la fama della Lucania all'estero. Ma il prezzo della conoscenza geografica e' alto: i video, le canzoni, i reportage fotografici danno un'idea sbagliata di un Sud arcaico ed arretrato, dove l'immobilismo, la magia e le credenze popolari dilagano. 

L'unico che riesce, attraverso la fotografia, a documentare gli avvenimenti, il popolo lucano cosi' come si presenta ai suoi occhi, cogliendo la vita di sorpresa, come appena sveglia, senza pose artificiali e' Henri Cartier-Bresson a cui dobbiamo tutta la nostra gratitudine. Viene considerato il padre del fotogiornalismo, e forse il piu' grande fotografo di sempre: Henry Cartier-Bresson visito' anche la Basilicata. E le sue immagini riportarono al mondo scorci veri, scene non preparate. La Basilicata cosi' com' era fra gli anni 50 e gli anni '70. Senza le estremizzazioni pauperistiche di certa pubblicistica che voleva i lucani come individui appena piu' evoluti dell' uomo di Neanderthal, senza, al contempo, le esagerazioni bucoliche che dipingevano la Basilicata come una sorta di Eden georgico dove viveva il "buon selvaggio" (come a dire: "buono" ma sempre "selvaggio"). Cartier-Bresson rimase anche colpito anche dall' ardita forma strutturale del ponte Musmeci a Potenza. Le foto che seguiranno nel mio video si riferiscono al reportage fotografico che Cartier-Bresson realizzo' a partire dagli anni '50 fino alla fine degli anni '70.

Nel mio video ho deciso di ricordarlo attraverso alcuni dei suoi scatti piu' belli realizzati in Lucania. Il suo linguaggio artistico - antropologico, inteso come impegno di documentazione verso aspetti della realta' storico - sociale lucana, emerge prepotente cosi' come forti emergono le testimonianze storiche che documentano la nostra identita' culturale. Lo scopo e' quello non solo di valorizzare la cultura, ma anche di rivalutare le collezioni presenti sul territorio  valorizzando l'esistente attraverso l'informazione. 




La donna alla fontana vista da Cartier-Bresson - Pisticci (MT) 1952
Il fotografo francese Henri Cartier-Bresson, in una delle sue spedizioni in Basilicata, ritrae una donna mentre riempie botti di acqua alla fontana pubblica. La foto e' stata scattata a Pisticci nel 1952 e la donna era detta: "Z' Carmela a Varricchiar".


Le foto sono riprese dal sito della Magnum Photos che il grande fotografo francese, fondo' nel 1947, insieme a Robert Capa, George Rodger, David Seymour e William Vandivert.


Testo liberamente tratto da:

La Fanzine dei Giovani. - La spedizione di Henri Cartier-Bresson in Basilicata.

Testo per gentile concessione della dott.sa Gaetana Caterina Madio

(con i miei piu' vivissimi ringraziamenti)

( Questo testo e' distribuito sotto licenza CC BY-NC-SA La Fanzine dei Giovani Gaetana Caterina Madio http://digilander.libero.it/clfanzine/Bresson1.htm )

Video: Fotografie di Henri Cartier-Bresson in Basilicata