Crea sito

Welcome to: www.lucaniamia.altervista.org*** Nota: Le foto e i testi presenti su questo sito sono state in larga parte prese da Internet, Wikipedia (Wikipedia e' liberamente editabile), Enciclopedie, liberamente tratte dagli organi di informazione,proprie o a me inviatemi e quindi valutate di pubblico dominio. Tutti gli eventuali diritti sulle immagini e testi appartengono ai legittimi proprietari. Se i soggetti o autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo. Provvedero' prontamente alla rimozione delle immagini o testi utilizzati. Il presente sito non e' a scopo di lucro, ma desidera solo la diffusione della conoscenza. Queste pagine pero' mi sono costate molta fatica intellettuale e manuale. Mi riservo i diritti di autore. Per apportare eventuali correzioni ho inserito una "Guestbook" se vuoi lasciarmi un messaggio come visitatore del sito. Questo sito viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Ideazione, realizzazione e Design di Gino Di Grazia.
*This is a site no profit.* © Copyright 2011. All Rights Reserved.* Idea, Implementation & Design by : Gino Di Grazia* Powered by : digrafic.creativity* Contact, sendmail to: lucaniamia@gmail.com



< align="center" valign="top">

La Lucania

  Ed McBain

Ed McBain, nato Salvatore Albert Lombino, il famoso maestro del thriller americano aveva origini di Ruvo del Monte, in Lucania

 


Ed McBain, pseudonimo principale di Evan Hunter, nato Salvatore Albert Lombino (New York, 15 ottobre 1926 – Weston, 6 luglio 2005), è stato uno scrittore e sceneggiatore statunitense. Di origine italo-statunitense, di famiglia originaria di Ruvo del Monte in Basilicata, cresciuto nel quartiere di East Harlem, e morto in Connecticut all'età di settantotto anni a causa di un cancro alla laringe, aveva ottenuto nel 1952 l'autorizzazione a cambiare il proprio nome. Scrittore quanto mai prolifico, oltre che affermato autore di libri è stato anche un noto sceneggiatore cinematografico. Ha pubblicato centinaia di romanzi polizieschi e molte sceneggiature firmando sia con il suo vero nome Evan Hunter sia con diversi altri alias, in particolare quello di Ed McBain (il maggiormente conosciuto e quello usato per i romanzi polizieschi). Fra gli altri pseudonimi usati vi sono stati anche quelli di Richard Marsten, Hunt Collins, Ezra Hannon e Curt Cannon. È con il proprio nome che ha scritto quelli che sono probabilmente i suoi romanzi di maggiore impegno: Il seme della violenza (The blackboard Jungle, del 1954) e la sceneggiatura originale del film Gli uccelli, portato sul grande schermo dal regista Alfred Hitchcock. Come Ed McBain, ha scritto la famosa serie di romanzi dell'87º Distretto e la serie di Matthew Hope.


All' inizio del Novecento,fra i tanti emigranti che lasciavano l' Italia per le Americhe, c’era pure Giuseppantonio Coppola, un giovane di belle speranze che varcava l’Oceano per incamminarsi sulla “strada dell’oro”, come si credeva allora. Nelle sue vene scorreva sangue lucano e precisamente di Ruvo del Monte. Giuseppantonio Coppola, nato il 30 ottobre 1878 a Ruvo del Monte in Via Sopra la Chiesa 15, oggi Via Crispi, da Angelo e da Maria Giuseppa Federici, nel 1898, a solo 20 anni, abile nel mestiere di sarto, abbandona il paese natio col cuore colmo di speranze e la fierezza di essere figlio di una terra amata, ove lascia gli affetti più cari e, forse, il dolce volto di una bella ragazza paesana. Nella metropoli della “Grande Mela” Giuseppantonio, uno dei “birds of passage” (uccelli di passo, com’erano chiamati i nostri emigranti dai poliziotti americani), pur con le grandi difficoltà derivanti dal trovarsi in terra straniera e con una lingua del tutto sconosciuta, non si è perso d’animo. Si è dato da fare Giuseppantonio, e, pur sognando la notte il suo bel paesello adagiato ai piedi dell’imponente torre angioina e circondato dal verde dei boschi e dai campi ben coltivati, i vicoletti e le facce care di amici e parenti, si è ben inserito nella nuova realtà della grande metropoli americana, tanto diversa dal paese di origine. Nel 1899 sposa Inez Fontain da cui, nel 1900, ebbe la figlia Maria, graziosa, simpatica ragazza dalla bellezza tipicamente mediterranea e dal carattere morigerato tutto lucano che tanto affascinava gli emigranti italiani ormai trapiantati nel “nuovo mondo”. Da Maria Coppola, andata in sposa a Charles Lombino, forse anche lui emigrante o figlio di emigrante (alcuni Lombino pare si siano rintracciati in Sicilia, altra regione dalla forte emigrazione verso le Americhe), di professione postino, nacque, il 15 ottobre 1926, l’unico figlio Salvatore, nome assai diffuso nell’Italia meridionale. Salvatore Lombino, un ragazzino vivace e dalla forte immaginazione, forse un pò scavezzacollo cresciuto nel caotico quartiere di East Harlem, trascorre molto tempo della sua infanzia col nonno materno Giuseppantonio (Seppantonio) il quale, morbosamente legato al suo paese natio, non si stanca di raccontare al nipotino della sua terra di origine, della bellezze del paesaggio, delle tradizioni e soprattutto del carattere forte e laborioso dei suoi abitanti. Un popolo povero, aduso alla sofferenza, al sacrificio, ai soprusi ma fiero e legatissimo alle proprie origini e tradizioni. Il tutto resta così ben impresso nella mente del piccolo Salvatore che non lo dimenticherà mai. Evan Hunter o anche Ed Mc Bain, alcuni dei numerosi pseudonimi del famoso scrittore di romanzi polizieschi americano, quindi, anagraficamente si chiamava Salvatore Alberto Lombino ed era il nipote di quel Giuseppantonio Coppola che nel lontano 1898, appena ventenne, da Ruvo del Monte era emigrato in America. E’ Evan Hunter stesso che lo confessa nel corso di un’intervista rilasciata al giornalista del Corriere della Sera, Renato Olievieri e pubblicata il 5 settembre del 1990. “Mi chiamavo Salvatore Lombino. Mia madre, Maria Coppola e mio padre, che faceva il postino, erano originari di Ruvo del Monte, a nord di Potenza. In verità solo la madre lo era, perché il padre non risulta essere originario di Ruvo del Monte, ndr). Nel 1976 - continua Ed McBein – ho scritto la storia della famiglia Lombino in un libro che, secondo me, è il più bello che ho fatto finora, ma non è mai stato tradotto in Italiano”. Il romanzo in questione, dedicato al nonno Giuseppantonio, dal titolo “ The Streets of Gold” (“Le strade d’oro”), vale a dire le strade d’America nell’idea di chi era costretto ad abbandonare l’Italia, è un omaggio a tutti quegli emigranti italiani che “hanno fatto grande l’America” con i loro sacrifici ma anche con il loro ingegno. Infatti, il romanzo narra la storia della sua famiglia, partendo dal paese di Ruvo del Monte (Fiormonte, nel romanzo), sperduto sull’Appennino lucano a metà strada fra Bari e Napoli, fino al 1973, anno in cui muore il nonno Giuseppantonio. Fra i personaggi illustri con sangue lucano nelle vene, sicuramente è da annoverare anche Salvatore Lombino, alias Evan Hunter e Ed McBain, italo-americano di seconda generazione, che ha lasciato una traccia profonda nella storia letteraria dei gialli americana. Il giovane Salvatore Lombino, di intelligenza precocissima e dalle mille risorse (fra l’altro è stato insegnante in un istituto religioso, pittore, telefonista, pianista jazz), ha cominciato subito a scrivere romanzi gialli, diventando uno dei più famosi scrittori di romanzi polizieschi. Sterminata la sua produzione (era un vero stacanovista della scrittura), circa cento le pubblicazioni con pseudonimi diversi, fa cui Evan Hunter, Ed McBain, Richard Marsten, Hunt Collins, Ezra Hannon, Curt Cannon ). Salvatore Lombino, alias Evan Hunter è autore anche di sceneggiature per film ( fra cui il celebre “ Gli Uccelli” di Alfred Hitchcok, “ Colombo”) e dei romanzi per le famose serie “87° Distretto di Polizia”e “Mattew Hope”. Ed McBein, si è sposato tre volte: prima, nel 1949, con la giovane americana Anita Melnik, da cui ha avuto i figli Ted, Mark, Richard e dalla quale divorzia; nel 1973 si risposa con Mary Vann Finley con la quale adotta la figlia Amanda, divorzia anche da questa, e infine, nel 1997 a Venezia, davanti ad un prete ortodosso, con Dragica Dimitrijevic, una bella ragazza slava di aggraziata eleganza, stimatissima insegnante di recitazione alla scuola di Lee Strasberg, da lui affettuosamente chiamata Tina. Colpito da un male incurabile (cancro alla laringe) Ed Mc Bain muore il 6 luglio 2005 a Weston, nel Connecticut. L’Amministrazione comunale di Ruvo del Monte, su proposta e sollecitazione della locale Pro Loco, intende avviare una serie di iniziative per ricordare questo illustre discendente di un umile emigrato ruvese e, nello stesso tempo, “aprire un percorso di riflessione sulla diaspora ruvese, sulle umanità e intelligenze che sono state costrette ad emigrare per cercare le “strade dell’oro”, soprattutto oggi, in tempi in cui il piccolo paese lucano, come tanti altri, sembra avviarsi inesorabilmente sulla via dell’estinzione. A tal fine si è costituito un apposito comitato, presieduto dal sindaco di Ruvo del Monte, avv. Donato Carmine Romano, per promuovere, fra l’altro, il conferimento della cittadinanza onoraria alla memoria a Ed McBain, prevedere l’eventuale intitolazione di una strada o di una piazza del paese, effettuare la traduzione in italiano e la stampa del libro “The Streets of Gold”, promuovere un evento letterario di richiamo internazionale. Alla presidenza onoraria di detto comitato è stata chiamata la Sig.ra Dragica Hunter Dimitrijevic, vedova Mc Bain.

Premi Letterari
Nel 1986 vince il premio Mystery Writers of America.
Nel 1998 vince il premio Cartier Diamond Dagger.


Romanzi scritti come Ed McBain
Serie dell'87º Distretto
1956, L'assassino ha lasciato la firma (Cop Hater)
1956, Estremo insulto (The Mugger)
1956, Non svegliarmi o Uno spacciatore per l'87° (The Pusher)
1957, Pietà per chi crede (The Con Man)
1957, Qui, 87º Distretto (Killer's Choice)
1958, "Savage" calibro 300 (Killer's Payoff)
1958, Ucciderò alle otto (Lady Killer)
1959, Attentato Carella (Killer's Wedge)
1959, Tutti per uno, all'87° ('til Death)
1959, Due colpi in uno (King's Ransom)
1960, Due mani in cerca di cadavere o Date una mano all'87º distretto (Give the Boys a Great Big Hand)
1960, Chiamate Frederick 7-8024 (The Heckler)
1960, Lo spettacolo è finito (See Them Die)
1961, Tutto da rifare all'87º Distretto (Lady, Lady, I Did It!)
1962, Le ore vuote (The Empty Hours): contiene i romanzi brevi Le ore vuote (The Empty Hours), J (J), Bufera (Storm)
1962, Nessuna via d'uscita (Like Love)
1963, Lungo viaggio senza ritorno (Ten Plus One)
1964, Gioca al buio l'87º Distretto (Ax)
1964, Tutto regolare, mamma (He Who Hesitates)
1965, L'ultima voce (Doll)
1966, Ottanta milioni di occhi (Eighty Million Eyes)
1968, Allarme: arriva la "Madama" (Fuzz)
1969, 87º Distretto: una cartuccia di troppo (Shotgun)
1970, Gioco di pazienza per l'87º Distretto (Jigsaw)
1971, 87º Distretto: tutti presenti (Hail, Hail, the Gang's All Here!)
1972, 87º Distretto: l'assassino ha confessato (Sadie, When She Died)
1972, 87º Distretto? Parlate più forte (Let's Hear It for the Deaf Man)
1973, Confessione di un presidente all'87º Distretto (Hail to the Chief)
1974, Una questione di pane per l'87º Distretto (Bread)
1975, Parenti di sangue per l'87º distretto (Blood Relatives)
1976, 87º Distretto: finché morte non vi separi (So Long as You Both Shall Live)
1977, Dal passato incubi per l'87º distretto (Long Time No See)
1979, Calypso per l'87º Distretto (Calypso)
1980, Fantasmi per l'87º Distretto (Ghosts)
1981, Troppo caldo per l'87º Distretto (Heat)
1983, Ghiaccio per l'87º Distretto (Ice)
1984, Fulmini sull'87º Distretto (Lightning)
1985, Otto cavalli neri per l'87º Distretto (Eight Black Horses)
1987, Veleno per l'87º Distretto (Poison)
1987, Brutti scherzi per l'87º Distretto (Tricks)
1989, Ninna nanna per l'87º Distretto (Lullaby)
1990, Vespri (Vespers)
1991, Vedove (Widows)
1992, Kiss (Kiss)
1993, Misfatti (Mischief)
1994, Natale all'87º Distretto (And All Through the House)
1995, Romance (Romance)
1997, Nocturne (Nocturne)
1999, Grande città violenta (The Big Bad City)
2000, L'ultimo ballo (The Last Dance)
2001, Money[1] (Money, Money, Money)
2002, Il rapporto scomparso (Fat Ollie's Book)
2004, Il party (The Frumious Bandersnatch)
2004, Anagram (Hark!)
2005, Traditori (Fiddlers)


Serie di Matthew Hope
1978, L'altra donna (Goldilocks)
1981, Nel bene e nel male (Rumpelstiltskin)
1982, La bella e la bestia (Beauty and the Beast)
1984, Alibi per due (Jack and the Beanstalk)
1985, Quando Sarah si veste di giallo (Snow White and Rose Red)
1986, Alias Cenerentola (Cinderella)
1987, La gatta con gli stivali (Puss in Boots)
1988, Un'ombra sulla spiaggia (The House That Jack Built)
1990, Tre topolini ciechi (Three Blind Mice)
1992, Mary Mary (Mary Mary)
1994, Il sangue di Matthew Hope (There Was a Little Girl)
1996, Gladly, l'orsacchiotto strabico (Gladly the Cross-eyed Bear)
1998, Ultima speranza (The Last Best Hope)


Altri romanzi
1958, I delitti di April Robin, (The April Robin Murders)
uscito con il titolo La casa del morto nella Garzanti Serie Gialla n. 157
1958, Oro in polvere (Even the Wicked)
1958, A un passo dalla tomba (The Gutter and the Grave)
1965, 40 miglia dall'Avana (The Sentries)
1975, Le delusioni di Benjamin Smoke (Where There Is Smoke)
1976, Bocche di fuoco (Guns)
1982, Piccoli omicidi (The McBain brief)
1986, L'altra parte della città (Another Part of The City)
1989, Una città contro (Downtown)
2000, (Driving Lessons)
2001, Candyland (Candyland)
2005, Alice è in pericolo (Alice in Jeopardy)
2010, L'universo del crimine - I racconti polizieschi ISBN 978-88-06-19199-3
2011, Vite a perdere - I racconti neri


Romanzi scritti come Evan Hunter
1952, (The Evil Sleep!)
1953, La notte disperata, (Don't Crowd Me)
1954, Il seme della violenza (The Blackboard Jungle)
1956, Aria chiusa (Second Ending)
1958, Gli amanti (Strangers When We Meet)
1959, La vita ladra (A Matter of Conviction)
1961, Madri e figlie (Mothers and Daughters)
1964, Un romanzo... (Buddwing)
1966, Il plagio (The Paper Dragon)
1967, La vita in gioco (A Horse's Head)
1968, L'estate scorsa (Last Summer)
1969, (Sons)
1971, E nessuno lo sospettava (Nobody Knew They Were There)
1972, Il profumo dei dollari (Every Little Crook and Nanny)
1973, (Come Winter)
1974, (Streets of Gold)
1976, (The Chisholms: A Novel Of The Journey West)
1979, (Walk Proud)
1981, (Love, Dad)
1983, (Far From the Sea)
1984, (Lizzie)
1994, Conversazioni criminali (Criminal Conversation)
1996, La trappola del gatto (Privileged Conversation)
1997, Hitch e io (Me & Hitch)
2001, Candyland (Candyland) (scritto "a quattro mani" da Evan Hunter e Ed McBain)
2002, (The Moment She Was Gone)


Romanzi scritti come Ezra Hannon
1975, I casi sono tre, (Doors) stampato nel 1977 nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 1493.


Romanzi scritti come Richard Marsten
1953, (Rocket To Luna)
1953, L'era del dinosauro, (Danger: Dinosaurs!)
1954, Scappa povero negro, (Runaway Black)
1955, L'infermiera geme, (Murder In The Navy o Death of a Nurse) - ripubblicato come Delitto a bordo di Ed McBain - Classici del giallo Mondadori n. 514
1957, Femmine scomparse, (Vanishing Ladies)
1957, (The Spiked Heel)
1958, Oro in polvere, (Even The Wicked) - Classici del giallo Mondadori n.503
1959, Anatomia di un gangster, (Big Man) - Gialli Giumar Serie Nera


Romanzi scritti come Curt Cannon
1958, (I Like 'Em Tough)
1958, Forza Cannon!, (I'm Cannon - For Hire) - Ripubblicato a nome Ed McBain dopo revisione dell'autore con il titolo A un passo dalla tomba (The gutter and the grave) - Il Giallo Mondadori n. 2979


Romanzi scritti come Hunt Collins
1954, Un lunedì nero, (Cut Me In)
1956, ... E dacci dentro!(Tomorrow And Tomorrow)


Romanzi scritti come John Abbott
1972, (The telegram Code)
1981, (The Man with Ideas)
1986, (For Medicinals Purposes)
1992, (Scimitar)


Filmografia

Film tratti dai suoi romanzi
1955, Il seme della violenza (Blackboard Jungle) [da Il seme della violenza]
1958, L'assassino ha lasciato la firma (Cop Hater) [dal romanzo omonimo]
1958, The Mugger [da Estremo insulto]
1960, The Pusher [da Non svegliarmi]
1960, Noi due sconosciuti (Strangers When We Meet) [da Gli Amanti]
1961, Il giardino della violenza (The Young Savages) [da La vita ladra]
1963, Anatomia di un rapimento (Tengoku to jigoku) [da Due colpi in uno]
1963, La soupe aux poulets [da Attentato Carella]
1966, Una donna senza volto (Mister Buddwing) [da Un romanzo...]
1969, I brevi giorni selvaggi (Last Summer) [da L'estate scorsa]
1971, Senza movente (Sans mobile apparent) [da Lungo viaggio senza ritorno]
1972, Mafiosi di mezza tacca e una governante dritta (Every Little Crook and Nanny) [da Il profumo dei dollari]
1972, ... E tutto in biglietti di piccolo taglio (Fuzz) [da Allarme: arriva la "Madama"]
1978, Rosso nel buio (Les liens du sang) [da Parenti di sangue per l'87º distretto]
1979, La scelta (Walk Proud)
1981, Kofuku [da Tutto da rifare all'87º distretto]
1995, 87º distretto - L'impronta dell'assassino (Ed McBain's 87th Precinct: Lightning) [da Fulmini sull'87º distretto]
1996, Ed McBain's 87th Precinct: Ice [da Ghiaccio per l'87º distretto]
1997, Ed McBain's 87th Precinct: Heatwave [da Troppo caldo per l'87º distretto]
2001, Three Blind Mice [da Tre topolini ciechi]


Soggetti e sceneggiature
1963, Gli uccelli (The Birds) [adattamento da un soggetto di Daphne Du Maurier]
1992, Colombo - Non c'è tempo per morire (Columbo: No Time to Die) [adattamento del romanzo Gioco di pazienza per l'87º distretto]
1994, Tenente Colombo: Indagine ad incastro (Columbo: Undercover) [adattamento del romanzo 87º distretto: finché morte non vi separi]


Telefilm e miniserie
1954, Climax!, episodio The Deadly Tattoo
1955, Alfred Hitchcock Presents, 3 episodi
1956, The Kaiser Aluminum Hour, episodio Angel's Ransom
1961, 87th Precinct, creatore della serie e sceneggiatore di molti episodi
1963, Bob Hope Presents the Chrysler Theatre, 2 episodi
1967, Ironside
1979, Una storia del West (The Chisholms, miniserie tratta dal romanzo omonimo)
1986, Dream West, miniserie